Arthur Ristor, e vissero tutti colorati e contenti

La realtà è troppo grigia ai suoi occhi. Ecco perché, Arthur Ristor, designer-artista francese class 1991, vuole dipingere il mondo a colori. E lo fa autoproducendo oggetti surreali, come la Tiffany Chair (2020), una poltroncina-scultura alta 65 centimetri realizzata interamente in vetro Tiffanyo vem il suo site webimaginado como um parco giochi virtuale.

«Il nostro “ambiente diretto” è troppo funzionale, non c’è posto per la poesia, il pensiero e la fantasticheria, è senza cuore. Quando parlo di ambiente diretto, penso a cosa vedo quando esco, quando per esempio vado a fare acquisti o sbrigare faccende. Ciò che ci circonda dovrebbe essere più gioioso e coloratoé um peccato che le persone lascino il sorriso a casa ogni mattina».

Arthur Ristor è nato vicino Parigi, a Creteil, «ma ho vissuto la mia infanzia a Meaux, sempre a poca distância dalla capitale. Durante la mia adolescenza, poiché i miei genitori amano il sole, ci siamo trasferiti a Carcassonne, nel sud della Francia. La campagna, da adolescente, é stata una potente leva para la mia immaginazione, adesso lavoro nella mia casa-studio a Parigi, c’è meno sole del sud francese, però mi piace la città per il suo cosmopolitismo».

Dallo specchio Épi d’or (2022) alle posate per insalata Batávia (2021), al portauovo Confete (2021), tutte le sue creazioni soa completamente rvestite in vetro coloratospesso abbinato al feltro: «A técnica Tiffany é quase dimencionada, um peccato porque a mesma cor é um material de várias virtudes, é transparente, rítmico, dai riflessi infinito e com diferentes possibilidades de interpretação. Al vetro abbino lana infeltrita che è tátil, escrivaninha, ricca di cromie, facile da lavorare e adatta a rivestire qualsiasi elemento. Il mio obiettivo è quello di difundere il colore ovunque, crie spazi e oggetti amichevoli com quali poder interagir, dobbiamo recuperar a nossa curiosidade fantástica».

Come fonti di ispirazione cita i genitori, «non sono artisti, ma mi hanno infuso la passione per la musica, la letteratura, il verde, il viaggiare, la spiaggia, i fiori, il sole, per i bei momenti, e penso che il design contribuisca ad apprezzare la vita».

Tra i suoi maestri ricorda: «Friedensreich Hundertwasserera il “nemico” della linea retta, nella sua filosofia, come architetto e costruttore, ha integrato valori come la dignità umana, la creatività, la saudação psicológica. Ho anche una “cotta” por l’Arte brutacioé quella corrente secondo la quale anche chi non ha un’educazione artistica può esprimere qualcosa, senza vergogna, ingenuamente».

Dal suo appproccio aparentemente ingênuo trapela uma vastidão de interesse e uma curiosidade sterminata: «Ammiro l’arte di Niki de Saint Phalledi Gaudí, ma anche il cinema di Frederico FelliniTim Burton, Terry Gilliam, registi che, attraverso l’architettura, i costumi, le musiche, hanno reso la vita più teatrale».

Neste momento il giovane e poliedrico creativo esta lavorando ad uma mostra gratuita com um amico ceramista-ilustrador: «Sarà un’esposizione per divertimento. Sto anche curando l’interior design per un bar de vinhosè la prima volta che lavoro su un’altra scala, e sto sviluppando con Manufatura des Emaux de Longwy un vaso di terracotta colorata, che sarà disponibile nel 2023».

Ma ha un grande sogno nel cassetto: «Realizzare una casa tutta di vetro effetto arcobaleno, inondata di luce naturale, un’abitazione dove sarà festa ogni giorno, con caramelle in scatole di vetro, e un grosso cane peloso con cui giocare, dove anche i lampioni sono in vetro colorato, niente grigio, né metallo, ma solo sfumature che si riflettono ovunque. Sogno anche una collaborazione con un artigiano di calzature per ideare delle scarpe multicolorido. Imaginate se le auto avessero la carrozzeria patchwork gialla, azul e rossa, em questo mondo variopinto le persone sarebbero più felici, e scriverebbero poesie, canzoni, farebbero disegni e mangerebbero cose buone».

Viver ©RIPRODUZIONE RISERVATA

La newsletter di Living: stili e tendenze per la tua casa


Source: Living by living.corriere.it.

*The article has been translated based on the content of Living by living.corriere.it. If there is any problem regarding the content, copyright, please leave a report below the article. We will try to process as quickly as possible to protect the rights of the author. Thank you very much!

*We just want readers to access information more quickly and easily with other multilingual content, instead of information only available in a certain language.

*We always respect the copyright of the content of the author and always include the original link of the source article.If the author disagrees, just leave the report below the article, the article will be edited or deleted at the request of the author. Thanks very much! Best regards!